Archivi tag: lucca

Una vita a quattro ruote: Alessandro Pedreschi e la sua storia (Garfagnana editrice)

pedreschi-copertina-garfagnana

“Una vita a quattro ruote” di Alessandro Pedreschi è il libro che cambierà il rapporto che ogni lettore ha con la disabilità. Pubblicato da Garfagnana editrice sarà presentato sabato 7 luglio a Palleroso.
«Nel materasso ad acqua, che disponeva di un motorino elettrico che manteneva costante la temperatura a 37°, la mente di Isola vagava cercando un modo per comunicare la notizia alla sua famiglia. Pensava a quando sarebbe tornata a casa, a come avrebbe fatto, si chiedeva a quante cose avrebbe dovuto rinunciare e a quali le sarebbero ancora state permesse dal suo nuovo stato. Fu una notte lunga e senza sonno, fu una notte di progetti nuovi, non esaltanti ma indispensabili per andare avanti; una notte a pensare alla sua nuova vita, una vita a quattro ruote».
Isola, la protagonista della storia, ha vissuto tutta la vita a Palleroso. Il piccolo Borgo garfagnino, nonostante l’esiguo numero di abitanti, è uno dei più attivi della valle con le manifestazioni di grande richiamo come “Le aie del pane, dell’olio e del vino” (primavera), la “Motomerenda del Contadino e la cena del giorno primo” (metà luglio) e “Diamo una mano a Babbo Natale (dicembre). La storia di Isola è la storia di Palleroso e dei suoi abitanti: 80 anime ed un unico cuore pulsante.
L’autore del libro è Alessandro Pedreschi, nato a Castelnuovo di Garfagnana il 9 gennaio del 1969. Vive, ovviamente, a Palleroso in Località Santa Cristina con la moglie Francesca e le figlie Camilla, Chiara e Margherita. Di professione è fisioterapista. Questo è il suo primo libro.
 
Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Garfagnana editrice Archivio

Personaggi: l’ultimo libro di Andrea Campoli sulle figure eccellenti della Garfagnana

campoli-personaggi-cop

In libreria l’ultimo libro di Andrea Campoli “Personaggi. Figure ed eccellenze della Garfagnana” pubblicato da Garfagnana editrice.

Da Augusto Cantoni alla famiglia Carrari, dai Corghi a Don  Marino, da Don Mencucci agli Orlando, da radio Nord Garfagnana ai Migranti, da Bernardino del Castelletto al maestro Bartolomei, da Wladimiro Zucchi all’On.Biagioni, da Paolo Andreucci a Roberto Nobili. Sono tanti i volti e le storie in questo libro attraverso le quali si riscopre la storia della Garfagnana. Raccontando i personaggi che hanno onorato la valle, Andrea Campoli torna in libreria dopo i successi dei libri “La Fontana dei Pensieri e storie in Rima” e “La Valle Incantata”. Al centro di “Personaggi” sempre il desiderio di unire il tempo presente a quello passato, disegnando le figure di piccoli e grandi uomini e donne.

Andrea Campoli (Andreino Moreno) è nato a Castelnuovo di Garfagnana il 30 novembre 1952 e risiede da sempre nel paese di S. Anastasio in comune di Piazza al Serchio in provincia di Lucca. Sposato con Marinella, due figli, Renzo e Sabrina e nonno di Alessio. Titolo di studio: Scuola Media. Operaio presso Corghi spa dove ha lavorato per oltre 40 anni ed ora pensionato. Nel 1990 fu eletto consigliere al comune di Piazza al Serchio ed in quell’ambito fu tra i promotori della Manifestazione itinerante Natale Insieme dove cominciò a raccontare le “fole”. Nel 2005 partecipò al festival Il Canto del Mondo ideato dalle provincie di Lucca, Massa, Parma e Reggio Emilia, come raccontatore di fole e col nome di Tatone Contafole. Partecipò anche l’anno successivo e da li spiccò il volo come contafole. Grande lettore “divoratore” di libri, in età avanzata ha scoperto la poesia e i poeti più importanti. Si è voluto cimentare in questo campo raccontando pensieri e storie in rima. Autore dei libri La Fontana dei Pensieri e storie in Rima e La Valle Incantata ha riscosso un discreto successo di critica e di pubblico.

 

Lascia un commento

Archiviato in Garfagnana editrice Archivio

La Garfagnana editrice e i suoi libri al 29° Salone Internazionale del Libro di Torino

tralerighe-salonelibroTorino2016

La Garfagnana editrice e i suoi libri al 29° Salone Internazionale del Libro di Torino

 

Il 29° Salone Internazionale del Libro di Torino si svolgerà a Lingotto Fiere da giovedì 12 a lunedì 16 maggio 2016 e il tema conduttore di questa edizione è quello delleVisioni.

Il Salone con questo vuol dare ospitalità alle esperienze di chi ha la capacità di guardare lontano, di darsi e vincere sfide che sembravano impossibili, di lavorare nel futuro e per il futuro attuando progetti forti, basati su una conoscenza vera. Ma anche sul patrimonio letterario, artistico e filosofico che costituisce la nostra identità culturale, e dunque nell’indispensabile saldatura tra cultura scientifica e cultura umanistica.

Per questo Lucca e la Toscana non potevano mancare. Per il sedicesimo anno consecutivo sarà possibile trovare i libri di Tra le righe, della Garfagnana editrice e incontrare gli ebook di Argot allo stand D68 al padiglione 1.

Per cinque giorni autori da tutta Italia avranno il proprio spazio nel contenitore culturale più importante del nostro paese e potranno incontrare altri autori e confrontarsi sulla necessità di fare libri come pietre d’angolo.

Ecco la Visione di Tra le righe, che con gli altri marchi editoriali del gruppo lucchese, porterà al salone dieci novità editoriali. Tra queste i saggi su Pessoa e il difficile confine tra genialità e follia di Stefano Lattari; su Primo Levi e la necessità di creare nuovi linguaggi per raccontare la Shoah di Caterina Frustagli; e ancora “Pietro dei Colori” il libro che Normanna Albertini ha scritto ricostruendo la vita di Pietro da Talada; e poi ancora “Fame di guerra le ricette del poco e del senza” di Simonetta Simonetti, il diario di un prigioniero italiano degli inglesi tra il 1940 e il 1946 di Angela Giannitrapani, i “Materiali Resistenti” di Prospektiva cinquantotto, un libro sulla vita di una partigiana francese in Italia di Virginio Monti, il monumentale libro con 108 testimonianze di guerra vissuta di altrettanti anziani curato da Tommaso Teora.

Saranno tante le novità allo stand D68 nel quale sarà possibile acquistare libri ricevendoli in buste del pane con su scritto proprio: Libri come pane. Perché i libri sono veramente necessari come il pane.

Lunedì 16 maggio spazio anche ai festival letterari. Alle ore 13 in sala Avorio si terrà infatti la presentazioni dei programmi dei Festival 2016 con Andrea Giannasi, Massimo Lerose, Gianluca Pitari, Piero Pacchiarotti e molti amministratori dei territori. Dal festival della Letteratura per ragazzi che si svolgerà a Gallicano (Lucca) dal 18 al 21 maggio; al Leggere Gustando (Castiglione di Garfagnana 8/9/10 luglio); Tra le righe di Barga (14/15/16/17 luglio); Festivaletteratura di Calabria (29/30/31 luglio); Terracina Book festival (9/10/11 settembre); Un mare di Lettere a Civitavecchia ( 30 settembre 1 e 2 ottobre); Garfagnana in Giallo (24/25/26/27 novembre). Gli eventi rientrano nel progetto Città del libro del Ministero dei Beni culturali e del Centro per il libro e la lettura.

Al Salone del libro il focus internazionale sarà dedicato alla letteratura dei Paesi Arabi. Mentre verranno celebrati tanti anniversari: da Shakespeare e Cervantes fino a Natalia Ginzburg. Saranno presenti oltre 1000 editori provenienti da tutta Italia e sono attesi – come nelle precedenti edizioni – oltre 300.000 visitatori.

Tra le righe, della Garfagnana editrice e Argot vi aspettano dal 12 al 16 maggio allo stand D68 Padiglione 1.

Info per venire al Salone come visitatore, con le scuole, per gli accrediti professionali, è possibile averle visitando il sito www.salonelibro.it

 

Lascia un commento

Archiviato in Garfagnana editrice Archivio, Uncategorized

Normanna Albertini ospite in Senato con “Sulle spalle delle donne”

Successo al Senato per il libro “Sulle spalle delle donne” di Normanna Albertini edito da Garfagnana editrice

normanna-albertini-roma-garfagnana-editrice

E’ stata una festa delle donne differente per la scrittrice Normanna Albertini che ha presentato il proprio libro “Sulle spalle delle donne” (Garfagnana editrice) in Senato a Roma con le senatrici Anna Finocchiaro, Maria Teresa Bertuzzi e Leana Pignedoli.
Durante l’evento in sala Nassiriya l’autrice ha letto alcuni brani e trovato conclusioni che legano la donna alla terra, all’ancestrale bisogno di maternità e di continuità, tra gesti tramandati e ripetuti nei secoli, di antichi saperi e rinnovati sapori. “Non so perché, né da dove le fossero giunti – leggiamo nel suo prezioso libro – ma mia nonna Eva aveva due vasi di oleandri che, con i primi freddi, finivano al riparo in uno scantinato della ‘casa vecchia’, insieme al sedano, accuratamente levato dall’orto e interrato in un mastello riempito di sabbia, così da conservarsi – bianco e turgido – per l’inverno. I cavolfiori e le verze, al contrario, come teste dormienti di creature silvane – elfi o folletti – restavano nell’orto; le rugose verze, bollite con le ossa del maiale e il riso, sarebbero diventate, nei mesi seguenti, un ottimo piatto invernale. Che poi, se ci aggiungevi l’uovo sbattuto con un bel po’ di parmigiano grattugiato (la tridüra), il sapore guadagnava indicibili vette di piacere”.
Nel suo intervento Normanna Albertini ha parlato di terre di crinale sugli Appennini tra la Garfagnana e il reggiano, tra genti in movimento, transumanti e con identiche tradizioni. Le castagne come il pane e poi la vacca nella stalla, il mulo come mezzo di trasporto e la fatica delle donne che hanno sulle spalle la vita di un’intera famiglia.
I racconti sono quelli di una bambina che cresce in un ambiente contadino dove non si buttava via nulla e dove l’arte del riciclo e del riuso è arte di vita.
Un successo dunque per Normanna Albertini e per la Garfagnana editrice con una novità. La scrittrice reggiana, esperta del pittore Pietro da Talada sta per uscire in libreria con la riedizione del bellissimo libro “Pietro dei colori”, che edito da Tra le righe libri, sarà presentato a maggio al Salone Internazionale del libro di Torino.
La presentazione del libro in Senato a Roma rientrava nel programma ‘Donne di terra e di orizzonti, Agricoltura tra tradizione e innovazione’ organizzato dalla vicepresidente della commissione Agricoltura Leana Pignedoli. Erano presenti imprenditrici da tutta Italia e i vertici femminili di CIA e altre realtà associative in ambito nazionale.
L’iniziativa era coordinata dalla senatrice Maria Teresa Bertuzzi, capogruppo Pd in commissione Agricoltura e le conclusioni sono state affidate ad Anna Finocchiaro.

Lascia un commento

Archiviato in Garfagnana editrice Archivio, Uncategorized

Yellow kid non dimentica gli amici

yellow kid

 

Il 2015 è stato un anno di corsa per le case editrici Tra le righe libri e Garfagnana editrice. Sono state organizzate 82 presentazioni tra Roma, Cagliari, Catanzaro, Torino, Lecce, Lucca, Firenze, Bologna e molte altre città sparse in tutta la penisola. Otto i festival letterari curati per un totale di 24 giorni tra Toscana, Puglia, Calabria e Lazio. Cinque i giorni passati al nostro stand al Salone Internazionale del libro di Torino.

I due marchi editoriali hanno edito 30 libri tra storia e narrativa.

I libri usciti per Tra le righe sono stati 26, mentre 4 quelli con Garfagnana editrice.

Questi in sintesi i numeri da record di due piccole realtà editoriali che da 3 anni stanno lavorando con un ampio respiro.

Sono stati siglati alcuni importanti accordi in merito alla distribuzione con Fastbook ha permesso ai libri del catalogo di entrare in Feltrinelli e Librerie Coop, mentre nel campo internazionale è stato chiuso l’accordo con Amazon.

Il 2016 si apre con tante nuove sfide e la prima riguarda proprio il colosso americano e gli ebook. Due segmenti che Tra le righe libri e Garfagnana editrice intendono percorrere al galoppo.

Oggi Tra le righe libri ha 43 titoli in catalogo; Garfagnana editrice ne ha 38. In totale fanno 81 piccoli “soggetti” vivi, pulsanti, da amare e odiare come si deve fare con i libri che solo così possono entrare dentro di noi fino in fondo.

In uscita tra gennaio e febbraio 2016 già 6 titoli con la prima e 3 con la seconda. Tante piccole pietre d’angolo a combinare insieme qualcosa di prezioso.

 

Segui Tra le righe libri www.tralerighelibri

E Garfagnana editrice www.garfagnana-editrice.it

Lascia un commento

Archiviato in Garfagnana editrice Archivio, Uncategorized

Garfagnana in Giallo 2012

Torna il Garfagnana in Giallo il concorso letterario che unisce scrittori provenienti da tutta Italia nella valle delle Terre del Serchio. L’evento si svolgerà il 24 e il 25 novembre a Castelnuovo di Garfagnana nella storica e suggestiva fortezza di Montalfonso. Ospite d’onore lo scrittore Carlo A. Martigli che presenterà “L’eretico” (Longanesi) che giunge in Garfagnana dopo Loriano Macchiavelli, Mario Spezi e Giampaolo Simi.
L’artista che dipingerà la copertina dell’antologia è il pittore Roberto Fontirossi che raccoglie il testimone da Alessandro Benvenuti, Antonio Possenti e Gianpaolo Talani che hanno realizzato i quadri delle tre precedenti raccolte.
L’evento è organizzato dal Giornale di Castelnuovo con il patrocinio del Gal Garfagnana, del Comune di Castelnuovo, della Prospettiva editrice e di AbelBooks.
Il programma prevede l’inaugurazione del Giallo alle 18,30 con Sabina Marchesi e Andrea Giannasi che presentano l’antologia con gli autori che vi fanno parte. Otto autori selezionati dai quali uscirà il vincitore della sezione inediti 2012.
Inoltre è prevista la presentazione della cinquina dei libri editi. I finalisti provengono da tutta Italia e rappresentano i giallisti di domani. Quelli che poi incontreremo come autori conosciuti e apprezzati.
Contemporaneamente il giornalista del Messaggero di Roma, Damiano Celestini, come social media manager inizierà dalla fortezza di Castelnuovo la diretta Twitter e seguirà con l’hashtag #giallogarfagnana l’intero evento.
Alle 19 lo scrittore – vincitore del Premio Tedeschi 2008 e autori di Gialli Mondadori – Enrico Luceri presenta il suo ultimo giallo dal titolo “Le strade di sera” (Hobby & Work).
Mentre alle 19,30 sarà la volta di “Scrivere giallo” con Fabio Mundadori, autore di “Occhi viola” (Ego) e Luciana Quattrini autrice di “Adriatico. Gli occhi del Puma” (Prospettiva). Si parlerà di tecnica di scrittura e delle regole di Van Dine.
Alle 20 sarà la volta dell’ospite 2012 del Garfagnana in giallo: Carlo A. Martigli sarà intervistato da Andrea Giannasi. Sarà occasione per Martigli di parlare del suo ultimo romanzo “L’eretico” (Longanesi). L’autore che ha superato le 100mila copie vendute è livornese di nascita e i suoi romanzi di ambientazione storica sono tradotti in tutto il mondo.
Alle 21 gli scrittori e partecipanti si sposteranno di pochi metri presso la casa con gli archi – antica sede della guarnigione estense – dove si svolgerà la “Cena con il delitto” a cura della EccoFatto con l’attore e giallista Massimo Lerose. Il titolo dello spettacolo delittuoso è ““Il silenzio dei Vitelli” scritto da Giorgio Molinari che vede al centro delle indagini il commissario Percuoco, alle prese con l’assassinio del famoso costruttore di auto Gianni Vitelli. Sulla scena del delitto ritroveremo la moglie Angela Spread, suo figlio Lapo, e il maggiordomo Flavio Briacone.
Il costo della cena è di euro 25 (prenotazioni via email a: garfagnanaingiallo@yahoo.it).
Durante la cena avverrà la premiazione del Garfagnana in Giallo (editi) e del miglior racconto dell’antologia inediti.
Domenica mattina a partire dalle 10 della mattina presso la Fortezza si terranno workshop letterari curati da Fabio Mundadori.Parteciperanno Andrea Giannasi, Sabina Marchesi, Enrico Luceri, Massimo Lerose.

Info e note
http://garfagnanaingiallo.wordpress.com/

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Il Reggimento Cavalleggeri Lucca

E’ uscito il saggio di Bruno Giannoni “Il Reggimento Cavalleggeri di Lucca 16°”

E’ uscito il saggio di Bruno Giannoni “Il Reggimento Cavalleggeri di Lucca 16°”, la storia di un’unità militare del regio esercito, che ha dato lustro in 60 anni di attività, alla nostra città.
Il libro – edito dalla Garfagnana editrice – è una sequenza di “memorie” per mantenere in vita le vicende di un Reggimento della Cavalleria Italiana non più ricordato.
“Il Reggimento Cavalleggeri di Lucca 16°”verrà presentato dall’autore Bruno Giannoni con l’editore Andrea Giannasi e il relatore Vittorio Lino Biondi, sabato 20 ottobre alle ore 16 presso la ex mensa ufficiali nella caserma di San Romano (oggi museo del fumetto).
Il saggio, dopo un primo breve racconto di introduzione relativo al definitivo addio del Reggimento alla città di Lucca nel 1909, segue la descrizione della “storia” del Reparto ripartita in tre periodi: 1859-1909; 1909-1920 quando avviene lo scioglimento; e infine l’ultima parte che vede in primo piano la ricostituzione avvenuta nel 1943.
Il primo periodo inizia nel 1859, con la formazione e la partecipazione alle Guerre di Indipendenza e corre fino al 1909, quando il reggimento lascia definitivamente Lucca per non tornare mai più.
Del periodo trascorso in città alla caserma in San Romano si ricordano molti fatti e aneddoti curiosi, ma anche la partenza di alcuni squadroni diretti in Cina a Pechino durante la famosa Rivolta dei Boxer.
Poi il saggio tratta il periodo che corre dal 1909 al 1920 con la partecipazione di “Lucca” alla guerra italo-turca (Guerra di Libia) ed alla prima Guerra Mondiale, sia sul Fronte Italiano che in Albania e Macedonia.
Infine il terzo periodo, dalla ricostituzione del Reggimento nel 1943, con la partecipazione alla difesa di Roma contro i Tedeschi avvenuta dall’8 al 12 settembre ’43, fino al suo definitivo scioglimento ordinato dal Generale Cadorna comandante i Reparti del Regio Esercito in difesa di Roma.
Completano la trattazione foto, documenti e alcune pagine relative ad un settore dell’ex Quartiere di Cavalleria di Lucca, in cui trovava sede l’antica Fonderia dei Cannoni delle Mura di Lucca.
Il saggio ha nell’appendice molti documenti d’archivio con corrispondenze tra i comandanti, le autorità cittadine dell’epoca (il sindaco) e alcune curiosità. Tra queste le lettere per il Dono della bandiera da parte di alcune gentildonne lucchesi – tra queste Elisa Sordini, Teresa Micheluccini, la contessa Adelaide Orsetti, la contessa Giuditta Guinigi, Quintilia Pelosi – avvenuta nel gennaio del 1860.

Sito internet: www.garfagnana-editrice.it

 

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized