Al festival bioletterario Leggere Gustando ospite Francesca Buonagurelli

buonagurelli-agrichef

Francesca Buonagurelli ospite al festival bioletterario Leggere Gustando

Sabato 30 luglio inizierà alle 21 a Castiglione di Garfagnana il festival bioletterario Leggere Gustando. La prima serata della nona edizione, oltre all’autore del territorio Stefano Folegnani e alla super ospite Flavia Piccinni presenta come consuetudine lo spazio del gusto. Un Agrichef farà conoscere al pubblico tre aziende agricole di zona ed i loro prodotti dei quali nessuno potrà poi fare più a meno.

L’Agrichef è il cuoco contadino ed in questo caso una cuoca apicoltrice ed olivicoltrice: Francesca Buonagurelli. L’Agrichef di Barga fa parte del team nazionale di Campagnamica-Coldiretti che ne prevede uno per ogni regione e lei è proprio l’Agrichef della Toscana, che forma e dirige il team regionale attualmente composto da 18 esperti.

I prodotti scelti per questa occasione saranno i vini della Cantina Bravi di Camporgiano che accompagneranno i formaggi della vicinissima Azienda Agricola Fratelli Filippi di Pieve Fosciana ed ovviamente non mancherà il miele del Benefizio.
www.prospektiva.it

 

Pubblicità

Lascia un commento

Archiviato in Garfagnana editrice Archivio, Uncategorized

Una vita a quattro ruote: Alessandro Pedreschi e la sua storia (Garfagnana editrice)

pedreschi-copertina-garfagnana

“Una vita a quattro ruote” di Alessandro Pedreschi è il libro che cambierà il rapporto che ogni lettore ha con la disabilità. Pubblicato da Garfagnana editrice sarà presentato sabato 7 luglio a Palleroso.
«Nel materasso ad acqua, che disponeva di un motorino elettrico che manteneva costante la temperatura a 37°, la mente di Isola vagava cercando un modo per comunicare la notizia alla sua famiglia. Pensava a quando sarebbe tornata a casa, a come avrebbe fatto, si chiedeva a quante cose avrebbe dovuto rinunciare e a quali le sarebbero ancora state permesse dal suo nuovo stato. Fu una notte lunga e senza sonno, fu una notte di progetti nuovi, non esaltanti ma indispensabili per andare avanti; una notte a pensare alla sua nuova vita, una vita a quattro ruote».
Isola, la protagonista della storia, ha vissuto tutta la vita a Palleroso. Il piccolo Borgo garfagnino, nonostante l’esiguo numero di abitanti, è uno dei più attivi della valle con le manifestazioni di grande richiamo come “Le aie del pane, dell’olio e del vino” (primavera), la “Motomerenda del Contadino e la cena del giorno primo” (metà luglio) e “Diamo una mano a Babbo Natale (dicembre). La storia di Isola è la storia di Palleroso e dei suoi abitanti: 80 anime ed un unico cuore pulsante.
L’autore del libro è Alessandro Pedreschi, nato a Castelnuovo di Garfagnana il 9 gennaio del 1969. Vive, ovviamente, a Palleroso in Località Santa Cristina con la moglie Francesca e le figlie Camilla, Chiara e Margherita. Di professione è fisioterapista. Questo è il suo primo libro.
 

Lascia un commento

Archiviato in Garfagnana editrice Archivio

Personaggi: l’ultimo libro di Andrea Campoli sulle figure eccellenti della Garfagnana

campoli-personaggi-cop

In libreria l’ultimo libro di Andrea Campoli “Personaggi. Figure ed eccellenze della Garfagnana” pubblicato da Garfagnana editrice.

Da Augusto Cantoni alla famiglia Carrari, dai Corghi a Don  Marino, da Don Mencucci agli Orlando, da radio Nord Garfagnana ai Migranti, da Bernardino del Castelletto al maestro Bartolomei, da Wladimiro Zucchi all’On.Biagioni, da Paolo Andreucci a Roberto Nobili. Sono tanti i volti e le storie in questo libro attraverso le quali si riscopre la storia della Garfagnana. Raccontando i personaggi che hanno onorato la valle, Andrea Campoli torna in libreria dopo i successi dei libri “La Fontana dei Pensieri e storie in Rima” e “La Valle Incantata”. Al centro di “Personaggi” sempre il desiderio di unire il tempo presente a quello passato, disegnando le figure di piccoli e grandi uomini e donne.

Andrea Campoli (Andreino Moreno) è nato a Castelnuovo di Garfagnana il 30 novembre 1952 e risiede da sempre nel paese di S. Anastasio in comune di Piazza al Serchio in provincia di Lucca. Sposato con Marinella, due figli, Renzo e Sabrina e nonno di Alessio. Titolo di studio: Scuola Media. Operaio presso Corghi spa dove ha lavorato per oltre 40 anni ed ora pensionato. Nel 1990 fu eletto consigliere al comune di Piazza al Serchio ed in quell’ambito fu tra i promotori della Manifestazione itinerante Natale Insieme dove cominciò a raccontare le “fole”. Nel 2005 partecipò al festival Il Canto del Mondo ideato dalle provincie di Lucca, Massa, Parma e Reggio Emilia, come raccontatore di fole e col nome di Tatone Contafole. Partecipò anche l’anno successivo e da li spiccò il volo come contafole. Grande lettore “divoratore” di libri, in età avanzata ha scoperto la poesia e i poeti più importanti. Si è voluto cimentare in questo campo raccontando pensieri e storie in rima. Autore dei libri La Fontana dei Pensieri e storie in Rima e La Valle Incantata ha riscosso un discreto successo di critica e di pubblico.

 

Lascia un commento

Archiviato in Garfagnana editrice Archivio

Il libro di Stefano Folegnani presentato al festival bioletterario Leggere Gustando

folegnani-cover-garfagnana-editrice.jpg

Sabato 30 giugno alle ore 21, nell’ambito del festival bioletterario “Leggere Gustando” nel borgo antico di Castiglione di Garfagnana, verrà presentato il libro” Castrum Leonis. Frammenti di vita in un piccolo borgo dell’Appennino” di Stefano Folegnani. (edito da Garfagnana editrice).

Nel lontano settembre del 1974 ha avuto inizio la mia avventura  nella scuola materna, o meglio all’asilo come lo chiamavamo più semplicemente.

All’epoca potevo già vantare un anno di ritardo sui compagni, perché le bizze infantili di cui ero protagonista mi avevano garantito una pausa tra le mura di casa, un po’ come succedeva ai malati cronici di silicosi, quando venivano esentati per un anno dal lavoro per disintossicarsi dalle polveri (veniva detto l’anno santo). Fu così che con ritardo rispetto ai miei compagni, avvenne il mio inserimento. Per la verità non fu un esordio esaltante.

Fui subito  affidato, tra un pianto e l’altro, alla maestra Nella (confidenzialmente Nellina, per la sua breve statura) originaria di Mozzanella, piccola frazione di questo comune. Con la Nella i rapporti furono funesti fin dall’inizio, e furono soprattutto così brevi da non darmi nemmeno la possibilità di assaporare quelle piccole gioie che l’asilo poteva regalarmi. Infatti già al secondo o terzo giorno, non ricordo per quale specifico motivo, la Nellina intese punirmi severamente facendomi passare una mattinata intera in ginocchio dietro la lavagna.

Intendiamoci bene, erano già un lontano ricordo i tempi in cui era abitudine mettere gli alunni in ginocchio sopra il granturco per amplificare la punizione, ma a me sembrò sufficientemente spropositata anche quella a me inflitta. Proprio in quel frangente giurai eterna vendetta contro l’istituzione scolastica in generale, compromettendo già allora l’esito dei successivi gradi di istruzione.

Lascia un commento

Archiviato in Garfagnana editrice Archivio

Torna in Garfagnana in festival bioletterario Leggere Gustando

manifesto-leggere-gustando-2018_Pagina_1

Leggere Gustando 2018

Festival bioletterario
IX edizione – 30 giugno 1 luglio – Castiglione di Garfagnana (Lucca)

 

Leggere gustando è un festival bioletterario che unisce il piace della lettura al piacere del gusto. Il festival è nato nel 2010 e si svolge in Garfagnana e ha avuto tra i tanti ospiti Beppino Englaro, Bruno Gambarotta, Pino Scaccia, Francesco Recami, Gigi Moncalvo, Barbara Garlaschelli, Normanna Albertini e molti altri.

Organizzato Prospektiva, Castiglione News e ProLoco si anima in sinergia tra le case editrice Tralerighe libri e Garfagnana editrice, e le realtà di tutela e promozione dei prodotti tipici Slow Food Garfagnana e Valle del Serchio, Coldiretti e Campagna Amica Agrichef. Partner è l’Amministrazione comunale di Castiglione.

La Piazza della rocca del castello lucchese è luogo ideale dove presentare libri e incontrare i sapori e gli antichi saperi.

La nona edizione del festival bioletterario, condotta da Andrea Giannasi, affronterà, attraverso differenti angoli di visione, il tema dell’essere bambini. Bambini di ieri e bambini di oggi tra pericoli, giochi, sogni e incubi. Ogni serata sarà introdotta da un autore del territorio che attraverso la propria pubblicazione ha voluto svelare ai lettori una parte delle proprie memorie e di quelle di nonni o zii. Protagonisti saranno Vanessa Panzani e Stefano Folegnani.

Saliranno sul palco poi due importanti ospiti: Flavia Piccinni, autrice di “Bellissime” il libro inchiesta dove bambine e genitori sognano “la meta finale, il posto dove vanno tutti e dove tutti sognano di essere protagonisti”. Un libro che mostra il drammatico percorso compiuto verso la realizzazione di quello stereotipo di genere che è l’anticamera dello sfruttamento della donna-oggetto. Bambine in sfilate, ma anche bambine ballerine, bambine truccate, vestite come giovani ragazze e naturalmente “bellissime”.

Paolo Miggiano autore di “La guerra di Dario”, un libro che ricostruisce le storie di bambini e innocenti morti ammazzati a Napoli. L’unica colpa è essersi trovati sulla traiettoria sbagliata. Sono decine i morti “per sbaglio” a Napoli caduti sotto il fuoco dei killer o delle “paranze” che stanno diventando il nuovo problema di una città sempre più avvolta nel problema delle baby gang.
Dunque il Leggere Gustando 2018 parlerà dei bambini, del loro mondo, e di quanto sia preziosa la loro custodia e tutela dai pericoli di un futuro sempre più social e sempre meno sociale.

L’evento si terrà nella piazza principale del Castello di Castiglione di Garfagnana tutte le sera a partire dalle ore 21. Al termine delle presentazioni si aprirà il momento conviviale con degustazione di prodotti tipici della Garfagnana.

 

Il programma:

 

Sabato 30 giugno

Leggere

Anteprima alle ore 21

Stefano Folegnani. Presentazione di “Castrum leonis. Frammenti di vita in un piccolo borgo dell’Appennino”.

(Garfagnana editrice)

 

L’ospite dalle 21,30

Flavia Piccinni 

Presentazione di “Bellissime. Baby miss, giovani modelli e aspiranti lolite”
(Fandango Libri)

 

Flavia Piccinni. Scrittrice e giornalista, ha pubblicato tre romanzi (Quel Fiume è la notte, Fandango; Lo Sbaglio, Rizzoli; Adesso Tienimi, Fazi) e un saggio sulla ‘ndrangheta (La malavita, Sperling&Kupfer). Ha vinto numerosi premi letterari (fra cui il Campiello Giovani) e radiofonici (l’ultimo è il Marco Rossi). È coordinatrice editoriale della casa editrice Atlantide. Collabora con diversi giornali. E’ autrice di documentari per Radio3 Rai e Rai1. Il suo ultimo libro è “Bellissime” (Fandango Libri, 2017), che ha prodotto due interrogazioni parlamentari e un DDL, ed è finalista al Premio Benedetto Croce e al Premio Alessandro Leogrande.

 

Gustando

Alle ore 22,15 degustazione di prodotti locali con l’Agrichef di Campagna Amica Coldiretti, Francesca Buonagurelli.

 

 

Domenica 1 luglio

Leggere

Anteprima alle ore 21

Vanessa Panzani. Presentazione “Storie di due bambini nella Garfagnana della prima metà del Novecento”.

(Garfagnana editrice)

 

L’ospite dalle 21,30

Paolo Miggiano

Presentazione di “La guerra di Dario. Vivere e morire a Napoli”

(Tralerighe libri)

 

Paolo Miggiano. Laureato in Scienze dell’Investigazione, è giornalista pubblicista. Per trentaquattro anni elicotterista della Polizia di Stato. È coordinatore delle attività della Fondazione Pol.i.s. per le vittime innocenti della criminalità e i beni confiscati alle mafie e membro dell’Associazione Cittadinanzattiva – Tribunale per i diritti del malato.Tra i suoi libri Morire a Procida, la Meridiana; I nuovi modelli di sicurezza urbana. L’esperienza della Regione Campania, Aracne; Qualcun altro bussò alla porta. Dario Scherillo e altre storie di persone vittime della violenza criminale, Spotzone.

I suoi saggi sui fenomeni mafiosi sono pubblicati in “Antimafia” – periodico del Centro Studi Lenin Mancuso di Palermo – e in “Polizia e Democrazia”.

 

Gustando

Alle ore 22,15 degustazione con i prodotti del territorio a cura di Slow Food Garfagnana e Valle del Serchio.

Lascia un commento

Archiviato in Garfagnana editrice Archivio

Via del Volto Santo: i numeri del Cammino tra la Lunigiana, la Garfagnana e Lucca

voltosanto-lucca-cammino

È possibile a 18 mesi dal lancio della seconda fase del progetto Via del Volto Santo, tracciare un bilancio. Premettendo che nonostante la mancanza di un tracciato condiviso dai comuni e dalla regione Toscana, la Via del Volto Santo (già, Francigena di Montagna per molti) dal giugno del 2016 è stata al centro di un incessante lavoro che ha visto un continuo e costatante aumento delle presenze dei camminatori. Sono sempre di più le persone interessate che, attraverso il sito http://www.viadelvoltosanto.it chiedono informazioni, lasciando una testimonianza del loro cammino.

In 18 mesi il sito ha avuto 16.200 visitatori (circa 30 visite giornaliere con provenienze in prevalenza da Italia, Francia, Spagna e Germania).

Le email di richiesta informazioni sono state circa 200; i gruppi di persone impegnati nel cammino censiti direttamente da Viadelvoltosanto.it sono stati 37.

Oltre 500 i pellegrini in gruppo, mentre 160 sono stati quelli che hanno affrontato il cammino in autonomia. Dunque un totale di 660 persone che stimiamo rappresentino solamente in parte coloro che si sono incontrati lungo il percorso.

Questi dati, per la prima volta elaborati, rappresentano un punto di partenza. Ricordando che sono dati minimi rispondenti per difetto all’effettiva fruizione diventano però un elemento di confronto per prossime analisi del segmento.

Il lavoro di promozione culturale del cammino ha portato Viadelvoltosanto.it ad aprire importanti collaborazioni e la Via è stata recensita sul Touring Club Italia, su la Gazzetta dello Sport, sulla Rivista Trekking, su 5avi.

Sono state anche raccolte alcune delle testimonianze autografe da chi ha percorso il cammino (le trovate alla pagina www.viadelvoltosanto.it/index.php/Testimonianze) che possono aiutare gli operatori a comprendere la portata del progetto.

Consapevoli delle potenzialità e confortati dai numeri gli ideatori di Viadelvoltosanto.it evidenziano come un flusso costante di persone chieda informazioni e si adoperi per percorrere questo bellissimo tracciato. Le testimonianze, gente entusiasta attirata da ospitalità, natura, storia e cibo, stanno facendo da cassa di risonanza per un percorso che ha tutte le potenzialità per esplodere e diventare una delle principali vie di cammino.

A tal fine è importante ora creare un tavolo di lavoro unendo tutti i segmenti della filiera per l’accoglienza dei pellegrini. Enti pubblici, strutture private, consorzi di produttori, agriturismo, osterie, uniti nella creazione di un tavolo di lavoro e di confronto.

Il gruppo di Viadelvoltosanto.it è pronto.

 

Per approfondire:

Touring Club Italia (www.touringclub.it/notizie-di-viaggio/la-via-del-volto-santo-in-toscana-un-cammino-in-dieci-tappe), su la Gazzetta dello Sport (http://running.gazzetta.it/camminare/28-11-2016/la-via-del-volto-santo-a-piedi-in-lunigiana-e-garfagnana-la-guida-22595), sulla Rivista Trekking (https://trekking.it/reportage/cammino-volto-santo.html), su 5avi (http://www.5avi.net/2017/12/04/la-via-del-volto-santo-via-francigena-montagna/)

 

Lascia un commento

Archiviato in Garfagnana editrice Archivio, Uncategorized

Leggiamo tralerighe per legittima difesa

Leggiamo: Tra le righe si aggiorna e lancia una super offerta Tante novità in casa Tralerighe che rilancia il proprio invito alla lettura con il sito completamente aggiornato. Da oggi il catalogo è ordinato tra Storia e Guerre (saggistica militare), Letterature (saggistica letteraria), Geopolitica (saggistica), Terrorismo, le collane Donna e Nero, Narrazioni (romanzi e racconti), […]

via Leggiamo, leggiamo, leggiamo — Prospektiva

Lascia un commento

Archiviato in Garfagnana editrice Archivio, Uncategorized

Tutto quello che ogni scrittore dovrebbe sapere del mondo dell’editoria in una intervista di Chiara Poli ad Andrea Giannasi di Tralerighe

Cosa significa essere un editore indipendente: il caso Tralerighe in una intervista ad Andrea Giannasi Tralerighe è una casa editrice nata a Lucca nel 2014 con la precisa connotazione di affrontare il Novecento, attraverso la pubblicazione di saggi, diari, memorie, racconti e romanzi. Riconosciuta come “casa editrice indipendente” ci permette di capire meglio il mondo […]

via L’editore indipendente che lotta contro la polvere delle ignoranze: Andrea Giannasi di Tralerighe — Prospektiva

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized